CHI SIAMO

ELBA, FORNELLI & FANTASIA

Viaggio nella tradizione enogastronomica elbana

Una sezione del sito on line enjoyelba.eu sarà dedicata alle tradizioni enogastronomiche elbane riportando alcune ricette tipiche, risalendo alle tradizioni più antiche, ai luoghi, alle persone, alle occasioni legate ai piatti che proporremo. A quelli di tutti i giorni, a quelli delle occasioni “speciali”, a quelli inventati.

Grazie alla stretta collaborazione con infoelba.it, che è senza dubbio il portale sull'Elba più visitato, aumenteremo la visibilità degli articoli, perchè le ricette si potranno anche leggere sia su infoelba.it che sul blog iloveelba.it

.

Le ricette
della tradizione


rivisitate dai cuochi isolani
Infoelba.it è un portale che in prestagione ha, ogni giorno, punte di quasi 20.000 visitatori unici, con visite da tutto il mondo e con navigatori che cercano informazioni sia per pianificare la vacanza, sia, una volta sull’Isola, per muoversi, programmare cosa fare, seguire gli eventi, esplorare le spiagge, i borghi, i sentieri, le zone interne. 
“Elba, Fornelli & Fantasia” darà spazio in particolare ai piatti tipici, alla cucina creativa fatta di quel che c’è e soprattutto con gli ingredienti stagionali e di produzione locale. Racconteremo la meravigliosa biodiversità della nostra piccola grande Isola. Accoglieremo anche le ricette della tradizione rivisitate in chiave moderna dai cuochi isolani, per condividere un mondo di sapori, ma soprattutto di saperi.
Vogliamo condividere questa esperienza di “gusto” sia con gli elbani che rischiano di dimenticare le loro storie, sia con gli ospiti dell’Isola che sempre di più vogliono scoprirne la vera anima, condividendo, con chi la abita tutto l’anno, la tavola, le emozioni, la bellezza, il rispetto per l’ambiente, in una sola parola le sue meraviglie.
parallax background

ELBA, FORNELLI
& FANTASIA


Un’esperienza di “gusto”

Visiteremo i produttori

e ci faremo raccontare
i loro segreti

Con la collaborazione di esperti faremo un viaggio non solo spaziale fra un versante e l’altro dell’Isola, ma anche temporale andando a cercare come e cosa si mangiava all’Elba fin dai tempi più antichi.
Visiteremo i produttori e ci faremo raccontare i loro segreti e quelli dei loro nonni.
Coinvolgeremo Bastianina, Rosina, Maria Giovanna, Elvira, Mechina, tutte le nostre nonne, per insegnarci a cucinare con quel che si trova e tanta fantasia. Impareremo a riconoscere le erbe “buone”, i loro profumi, il loro utilizzo.
Insomma un Vademecum in un’ epoca in cui “vicino” è meglio, in cui dobbiamo imparare ad arrangiarci con quel che c’è e, soprattutto, a non sprecare. Un’ epoca nuova in cui abbiamo il dovere di riscoprire il ciclo naturale della vita, la ricchezza e i doni di ogni stagione.
Avremo, e questo è il nostro augurio, più tempo per stare ai fornelli ed insegnare ai nostri figli come si fa, avremo più tempo per mangiare insieme e dividere con gli altri quello che la terra ci regala generosamente anche se con fatica, avremo più voglia di riconoscere i profumi e i sapori, dimenticando la plastica delle confezioni monouso.
La pazienza e la lentezza saranno un valore. Andremo a fare la spesa con la retina, riscopriremo la carta da zucchero e quella gialla, il vetro da riutilizzare, i barattoli per le marmellate e le conserve.
Lo faremo insieme a voi, pronti a raccogliere suggerimenti, ricordi, idee, suggestioni.
Grazie a chi vorrà partecipare. Se è vero, forse, che da soli si va più in fretta, certo è che insieme si va più lontano. Siamo tutti sulla stessa strada, quella del domani.
Patrizia Lupi
 
Visiteremo i produttori

e ci faremo raccontare
i loro segreti

Con la collaborazione di esperti faremo un viaggio non solo spaziale fra un versante e l’altro dell’Isola, ma anche temporale andando a cercare come e cosa si mangiava all’Elba fin dai tempi più antichi.
Visiteremo i produttori e ci faremo raccontare i loro segreti e quelli dei loro nonni.
Coinvolgeremo Bastianina, Rosina, Maria Giovanna, Elvira, Mechina, tutte le nostre nonne, per insegnarci a cucinare con quel che si trova e tanta fantasia. Impareremo a riconoscere le erbe “buone”, i loro profumi, il loro utilizzo.
Insomma un Vademecum in un’ epoca in cui “vicino” è meglio, in cui dobbiamo imparare ad arrangiarci con quel che c’è e, soprattutto, a non sprecare. Un’ epoca nuova in cui abbiamo il dovere di riscoprire il ciclo naturale della vita, la ricchezza e i doni di ogni stagione.
Avremo, e questo è il nostro augurio, più tempo per stare ai fornelli ed insegnare ai nostri figli come si fa, avremo più tempo per mangiare insieme e dividere con gli altri quello che la terra ci regala generosamente anche se con fatica, avremo più voglia di riconoscere i profumi e i sapori, dimenticando la plastica delle confezioni monouso.
La pazienza e la lentezza saranno un valore. Andremo a fare la spesa con la retina, riscopriremo la carta da zucchero e quella gialla, il vetro da riutilizzare, i barattoli per le marmellate e le conserve.
Lo faremo insieme a voi, pronti a raccogliere suggerimenti, ricordi, idee, suggestioni.
Grazie a chi vorrà partecipare. Se è vero, forse, che da soli si va più in fretta, certo è che insieme si va più lontano. Siamo tutti sulla stessa strada, quella del domani.
Patrizia Lupi